lunedì 13 marzo 2017

Tutto Quello Da Sapere Sulle Storie Di Facebook, Instagram e Whatsapp

 
Le storie dei vari social, non volevate una nostra recensione e sapere cosa ne pensiamo?

Abbiamo atteso un po' di tempo prima di fare questo articolo, pensando ingenuamente che tutto si sarebbe risolto in una bolla di sapone o si sarebbe fermato alla prima applicazione e invece no. 

Dopo l'ultimo aggiornamento di Whatsapp abbiamo capito che avevamo oltrepassato il limite e quindi eccoci qua. Oggi parliamo delle “tragiche” storie, quelle di cui non frega niente a nessuno ma che tutti continuano a pubblicare sui social.








CHE FATE? NDO ANNATE? NDO STATE?
Questa citazione tratta dal divertentissimo film Viaggi di Nozze potrà farvi sorridere, ma qua da ridere c'è ben poco. Da un po' di tempo sulle app per smartphone quali Instagram, Facebook e Whatsapp sono apparse le cosidette storie

Cosa sono le storie? 
E' una nuova possibilità di postare in una volta sola video e foto di voi stessi (e di chi vi circonda..sigh..) e dare agli altri l'immensa gioia di poter vedere tutti i vostri ultimi momenti di vita. Facciamo un esempio. Siete ad un matrimonio; in una botta sola potrete postare le relative foto e video di questa splendida giornata (tanto splendida non sarà se passate il tempo sul cellulare). I vostri “amici” sui social potranno così vedere cosa state combinando e magari capire perché non rispondete ai loro messaggi (by the way: se postate roba potete anche rispondere ma lasciamo stare).














POSTO ERGO VIVO

Ormai la tendenza è questa, quando non si hanno notizie di un amico da parecchio tempo si va a fare un po' di sano stalking sui social: se ha postato qualcosa di recente significa che è ancora vivo e sta bene, perfetto così, telefonata o messaggio risparmiati. 

E se prima dovevamo per forza accedere a Facebook adesso abbiamo altre possibilità di informarci senza comunicare. Non solo Instagram (che forse è la app meno “incriminata” e più adatta a questo genere di pubblicazioni) ma anche e soprattutto su Whatsapp.
 

LA FOTO DEL PROFILO NON BASTA, DICCI DI PIU'

Il nuovo aggiornamento Whatsapp ci ha lasciato sinceramente interdetti. Sì perché questa meravigliosa app che ci permette di comunicare con amici e parenti anche all'estero senza spendere un euro (giusto qualche giga se non avete il wifi) non è un social

Su Whatapp dovremmo avere solo i nostri contatti davvero cari e utili, quindi amici, familiari e colleghi di lavoro. Persone con cui parlare di noi ed ai quali al massimo mandare privatamente qualche nostra foto. 



Ma perché limitarci? Meglio postare anche qui un po' della nostra vita in modo che tutti possano vedere che siamo vivi, felici e pieni di cose da fare..... Come se non fosse abbastanza l'icona delle storie su Whatsapp va a sostituire quella dei contatti che sinceramente era molto più utile.







AVVOCATI MATRIMONIALISTI....FATEVI D'ORO

E' dimostrato che l'avvento dei social ha provocato la rottura di coppie a non finire, anche di quelle considerate inossidabili. Signori miei negli anni 80/90 farsi l'amante era possibile ma bisognava attivare il cervello. Adesso possiamo conoscere facilmente e continuamente persone nuove che saranno (in principio) sempre più attraenti di quelle che conosciamo già, quindi perché limitarci ad un partner? O ad un solo amante? Via libera. 



Ma mentre i veri social permettono una certa discrezione anche nel tradimento (profili fake, blocco contatti, ecc) su Whatsapp è un altro paio di maniche. Carlo posta una foto di un bellissimo tramonto su Whatsapp. Federica, amante di Carlo commenta la foto con 700 cuori. Marisa, moglie di Carlo vede il commento e chiede a Carlo chi sia Federica...che commenta con 700 cuori....La frittata è fatta. Qui purtroppo non si può bloccare moglie e amanti perché non solo non potremmo più comunicare con loro, ma loro stesse se ne accorgerebbero e i guai sarebbero ancora più grossi. E non si possono avere profili falsi perché è necessaria la registrazione con un numero di telefono. 

Per non sbagliare...salvate sempre i vostri contatti con nomi che non trapelino il loro sesso...just in case ;)





Leggi anche: La Recensione su Telegram, Simile A Whatsapp Con Più Privacy!

 

LA PRIVACY CHE NON POSSIAMO PRETENDERE

Per quanto queste “storie” ci sembrino assolutamente prive di senso e proiettate verso un narcisistico sentimento di apparenza e poca sostanza, dobbiamo però riconoscere che nessuno è obbligato a pubblicare né guardare niente. Questa è solo una possibilità che tali app ci offrono, sta a noi decidere di usarla o meno. 

Critichiamo queste novità perché secondo noi potevano inventarsi qualcosa di più utile ma se la privacy è totalmente violata da voyeur senza freno, la colpa è esclusivamente nostra.



QUALCOSA DI POSITIVO?

Nonostante la nostra diffidenza verso queste novità ci sentiamo di affermare con assoluta consapevolezza che qualcuno potrebbe approfittarne nella maniera più giusta e proficua. Parliamo ovviamente delle aziende, dei liberi professionisti, dei commercianti che potrebbero sfruttare al meglio e gratuitamente questa “opportunità”

https://rover.ebay.com/rover/1/724-53478-19255-0/1?icep_id=114&ipn=icep&toolid=20004&campid=5337998561&mpre=http%3A%2F%2Fwww.ebay.it%2Fitm%2FBioaqua-Maschera-Nera-Viso-Rimuove-Punti-Neri-Acne-Remove-Blackhead-Mask-60g-%2F162430583127%3Fhash%3Ditem25d19e0157%3Ag%3A0VMAAOSwjDZYflGT


Ci viene in mente un ristorante che può pubblicizzare video della propria cucina, un artigiano che mostra come modella le sue opere, un cantante che carica uno spezzone di un suo concerto e così via.
 

TIRANDO LE SOMME

Non siamo contro le novità, mai. Ci occupiamo di app, senza la tecnologia questo blog cesserebbe di esistere. Però ci piacciono le innovazioni con criterio, che apportino davvero qualcosa in più alla nostra routine quotidiana;che ci permettano di bypassare qualche noioso intoppo o arricchiscano il modo in cui possiamo comunicare. 

La nostra convinzione è che nessun messaggio, nessuna chat, nessuna emoji potrà mai sostituire il calore di un abbraccio, di uno sguardo, di una sana risata in compagnia. Le storie, qualsiasi esse siano, vivetele con le persone che amate e custoditele gelosamente. 

Ogni tanto lasciate il resto del mondo fuori.








Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è molto ben accetto su questo blog, ogni opinione è gradita ed il confronto aiuta sempre, perciò ti invito a commentare, ma tieni conto di questi semplici accorgimenti:

1. Vengono accettati solo commenti utili, interessanti e ricchi di contenuto.
2. Non linkare il tuo sito o servizio per farti pubblicità, non servirebbe, i link sono tutti no_follow e comunque il commento non verrebbe pubblicato.
3. Se il commento è offensivo non verrà pubblicato. Siamo qui per dialogare e non per insultare :)